Cancellara e l'oro che chiude una carriera da favola

di Giuseppe Vaccariello
articolo letto 250 volte
Foto

Girava voce che guai a lasciargli cinquanta metri che poi lo affianchereste di nuovo solo sul podio, accidenti a lui.
Qualche anno dopo si sarebbe permesso di concludere un mondiale a cronometro a braccia alzate, come fosse una prova in linea (vedi foto d’apertura a Mendrisio 2009).

Così forte che qualcuno, per giustificare la propria mediocrità, si era inventato pure quella storia del motorino, ma mica ci aveva corso insieme, che ne sapeva delle bastonate che dava già da ragazzino.
Fabian Cancellara, professionista dal 2001 fino al 2016, l’anno in cui si è ritirato sventolando un’altra medaglia d’oro olimpica.
 


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy